Ora locale: 03:34 pm

Viale della Repubblica, 153 84047 - Capaccio Paestum (Sa)

3.0 km da Paestum

+39.0828.851686

* Miglior Prezzo Garantito
+
PRENOTACHIUDI
Immagine

Colazione mediterranea, cosa mangiare per mantenersi in forma.

Ha un buon potere saziante e aiuta a combattere la fame. Ecco perché è ideale per non ingrassare.

La dieta Mediterranea ha innumerevoli benefici. Come evidenziato da diversi studi, oltre a fare bene alla salute del cervello e abbassare il rischio di andare incontro a malattie metaboliche, cardiovascolari e tumorali, favorisce il peso forma. Ma in che modo seguirla fin dal primo pasto della giornata? “La regola base per fare una colazione mediterranea è scegliere alimenti semplici. Occorre inoltre puntare su cibi di stagione, possibilmente prodotti a chilometro zero, dando precedenza a quelli senza additivi e zuccheri aggiunti», suggerisce la nutrizionista Valentina Schirò, specializzata in scienza dell’alimentazione. “Poi, è necessario comporre il pasto in modo vario, alternando i diversi cibi e associandoli in modo tale da assicurarsi il giusto apporto di carboidrati, proteine e grassi salutari per regolare in modo ottimale il senso di fame e di sazietà e favorire la costruzione della massa magra”. Ecco cosa suggerisce di mangiare l’esperta per una colazione mediterranea utile per mantenersi in forma.

Scopri
Immagine

L’ingrediente segreto della Dieta Mediterranea.

Pomodori, melanzane, peperoncini, fichi, alici, legumi, pasta… La dieta mediterranea non è – solo – una questione di cibo, ma di come si mangia, di come si vive e di come si trasmette alle nuove generazioni.

Il sole si fa spazio tra le foglie dei fichi e mentre scendo in paese una serie di “Buongiorno, signorina” dalle finestre mi dà il benvenuto; «Ha dormito bene?». “Ha visto com’è bello il mare questa mattina?”. Nel castello le voci si fanno più intense, i ragazzi tra chiacchiere e risate sono pronti per la giornata della premiazione, oggi è il loro giorno.

Sono a Pollica, cuore del Cilento e culla della Dieta Mediterranea, che dieci anni fa è stata riconosciuta dall’Unesco patrimonio immateriale dell’umanità. Per celebrare questa nomina, il Future Food Institute ha scelto Pollica per il suo Food & Climate Shapers Boot Camp – Mediterraneo Edition, una sei giorni di lezioni e incontri per ragazzi sui modelli di sviluppo sostenibile con ricercatori, imprenditori e figure istituzionali del mondo agroalimentare sostenuta da Barilla, da Google, dal centro di ricerca olandese Taste, da Food for Climate League e dal Fondo mondiale per la diversità delle colture Crop Trust: conferenze, ma non solo, un’immersione totale nel territorio e una challenge promossa da Barilla, per cambiare il mondo ricetta dopo ricetta.

Scopri
Immagine

“Nuova” piramide alimentare: la dieta mediterranea come modello sostenibile.

Bere acqua, mangiare tutti i giorni non solo cereali ma anche due o tre porzioni di frutta e verdura, limitando il consumo di carne. Sono solo alcune delle indicazioni della piramide alimentare aggiornata.

La piramide alimentare è un modo intuitivo per spiegare quali alimenti, in quali quantità e con che frequenza è meglio mangiare. Nel gradino più basso della piramide trovano posto i cibi che in linea teorica dovrebbero essere “alla base” della nostra alimentazione quotidiana mentre, mano mano che si sale verso la punta, sono indicati quelli da consumare con moderazione. La prima versione della piramide alimentare risale al 1992 ed è stata messa a punto negli Stati Uniti per combattere l’obesità crescente. Nel corso degli anni, però, le varie scoperte in ambito nutrizionale hanno imposto una revisione di alcuni principi. Nella nuova piramide alimentare, rispetto alla precedente, cambiano infatti un po’ di cose, vediamo quali.

Scopri
Immagine

Dieta mediterranea, 5 benefici che (forse) ancora non conoscete.

Sono sempre di più gli studi che dimostrano come la dieta mediterranea sia in grado di dare una mano all’organismo a preservare la salute.

“Uno dei grandi vantaggi è la presenza in grande varietà di micro e macronutrienti che hanno un’eccellente azione antiossidante e antinfiammatoria, utili per proteggersi da diversi disturbi e malattie”, dice Valentina Schirò, biologa nutrizionista e specialista in Scienza dell’alimentazione. Con l’aiuto dell’esperta vediamo nel dettaglio quali benefici ha che forse ancora non conoscete.

1. Mantiene attiva la mente.
La dieta mediterranea si è dimostrata essere un’ottima alleata della salute del cervello. «La verdura, la frutta, l’olio extravergine d’oliva e tanti altri alimenti simbolo di questo stile alimentare hanno una vera e propria azione neuroprotettiva. Sono infatti in grado di difendere i neuroni, le cellule cerebrali dal decadimento cognitivo. Il pomodoro, in particolare quello cotto, per esempio, è ricco di licopene, un carotenoide che migliora la circolazione e protegge dall’invecchiamento precoce, aiutando la mente a mantenersi efficiente anche con l’avanzare dell’età».

Scopri

Archivi